Psicologo Milano Buonarroti

15 Febbraio 2018

In questi ultimi anni, sempre più persone si rivolgono a Psicologo Milano Buonarroti per elaborare situazioni negative (come ad esempio lutti, separazioni, malattie, problemi lavorativi…), o per trattare situazioni di malessere vissute in modo gravoso e opprimente, che si evolvono in vere e proprie angosce, crisi d’ansia, paure ipocondriache, fobie…

I motivi che possono indurre un paziente a rivolgersi a Psicologo Milano Buonarroti, pertanto, sono differenti e non sempre di natura negativa. A volte un evento stressante può essere anche positivo. E’ il caso ad esempio di un matrimonio, o della nascita di un figlio: simili circostanze possono far emergere particolari fragilità di cui non si era nemmeno consapevoli, ma sufficienti a sviluppare disequilibri che comportano cambiamenti o ostacoli che bisogna imparare a superare.

La consultazione con Psicologo Milano Buonarroti, generalmente, si svolge nell’arco di un numero di colloqui stabiliti dal professionista a cui ci si affida, considerati necessari al raggiungimento di risultati apprezzabili e che, allo stesso tempo, hanno lo scopo di definire il problema e creare un rapporto tra paziente e terapeuta. Questo percorso può essere risolutivo, oppure può avere come seguito l’inizio di un percorso psicoterapeutico.

No Comments

Leave a Reply